25 luglio 2012

Facebook VS Twitter

Facebook o Twitter? Tutti e due o nessuno dei due? Questo è il dilemma. Ma quali sono davvero le differenze tra i due social network che si stanno spartendo il mondo? Proviamo a capire...
1. Su Twitter hai a disposizione solo 140 caratteri alla volta. Su Facebook, tra aggiornamenti di stato e note hai spazio infinito. Ergo: su Facebook puoi dire tutte le cazzate che vuoi. Su Twitter solo cazzate brevi. 

2. Su Facebook hai una rete di contatti fatta di amici o di appartenenti ad uno stesso gruppo. Su Twitter invece la tua rete è fatta di follower e following. I follower sono quelli che ti seguono. I following sono quelli che segui tu. Spesso, però, non coincidono. Su Facebook sei davvero qualcuno se hai molti amici. Su Twitter conti qualcosa se hai più follower che following. 

3. Su Facebook, quando muore un cantante famoso, tutti pubblicano una sua canzone. Su Twitter scrivono uno stralcio di un suo testo. Su Facebook scrivono “Addio tizio” oppure “Ciao Caio.” Su Twitter scrivono: “Tizio ha detto, Caio ha fatto, Sempronio prima di morire mi ha rivelato...  e ancora: quando incontrai Mevio... l’ultima volta che ho lavorato con Filano.... nessuno sapeva che Calpurnio... eccetera, eccetera.” 

4. Social Network che vai, autostima che trovi. Quelli iscritti solo a Facebook, si considerano persone socialmente evolute. Quelli iscritti sia a Facebook che a Twitter, si cosiderano persone tecnologicamente e socialmente evolute. Quelli iscritti solo a Twitter si considerano persone tecnologicamente, socialmente e culturalmente evolute. Quelli che non sono iscritti né a Facebook, né a Twitter si considerano persone normali. 

5. Social Network che vai, offesa che ti ritrovi. Quelli che sono iscritti solo a Facebook considerano esaltati quelli che sono iscritti solo a Twitter. Quelli che sono iscritti solo a Twitter considerano superati quelli che sono iscritti solo a Facebook. Quelli che sono iscritti sia a Facebook che a Twitter considerano ostinati quelli che sono iscritti solo ad uno dei due. Quelli che non sono iscritti né a Facebook, ne a Twitter considerano sfigati tutti gli altri.

Mi fermo qui. Poi, forse, un giorno vi parlerò pure di quelli che usano Instagram e Pinterest. Chissà loro come la pensano...